Sant'Ambrogio: dimezzato il progetto, i lavori potrebbero riprendere



Dopo le firme raccolte per cancellare il cantiere e la proposta (improbabile) di colletta dei residenti per coprire le penali che il Comune dovrebbe pagare alla società, forse si intravede la fine del tunnel, a costo zero per il Comune. Tre piani di parcheggio anziché cinque, solo box privati per i residenti. E' la proposta della società Sant'Ambrogio parking, una revisione del progetto: un autosilo ridotto, quasi dimezzato, pronto nella primavera 2013.

Si toglierebbero due livelli, quelli a rotazione. Rimarrebbero i 347 garage privati previsti, peraltro già venduti per l'80 per cento. La società si dichiara pronta a rinunciare agli altri 234 posti a rotazione senza scaricare costi sul Comune. La giunta, da sempre contraria al parcheggio ereditato dalle precedenti amministrazioni, ha scelto di non bloccare il cantiere e rispettare il calendario dei lavori. Il motivo? La revoca della concessione, secondo i calcoli dell'assessore ai Lavori pubblici Lucia Castellano, sarebbe costata almeno 10 milioni di euro di risarcimento dei danni. Soldi nostri.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: