Sabato il parco delle Cave sarà la location di esercitazione della Protezione civile: protestano gli animalisti



Torna in mente la scena dell'invasione del 9° reggimento, quando il colonnello Kilgore devasta con il napalm un villaggio sulla spiaggia per far spazio a una competizione di surf (qui su Youtube). Stiamo parlando di quel capolavoro del film di Coppola.

Stiamo esagerando, lo sappiamo; non ci sarà lo stesso spiegamento di tal forze bellicose. Però la scena si presta alla similitudine: elicotteri che lanciano sommozzatori e paracadutisti nei laghetti del Parco delle Cave, oasi di pace e tranquillità di 1.350.000 mq a ovest di Milano. Il tutto questo sabato mattina di inizio primavera.

Il comitato di tutela dei fontanili ha scritto al sindaco e si prepara a mobilitare le associazioni animaliste pronte a difendere le anatre in cova. La reazione dell'Enpa, l'enete nazionale di protezione degli animali, non si è fatta aspettare, chiedendo l'intervento del Garante degli animali. Scrive Ermanno Giudici, capo delle guardie zoofile provinciali:

Purtroppo è difficile non condividere l'inopportunità di una manifestazione di tale portata, con il conseguente inquinamento sonoro ad essa connessa, in un'area delicata ed importante come il Parco delle Cave. Ovviamente sono ben consapevole dell'importanza di fare determinate esercitazioni, ma servirebbero luoghi più idonei, che non creino impatti devastanti sull'ambiente e la fauna

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: