Area C: i tassisti piangono crisi e chiedono aiuto al Comune per studiare un piano di rilancio

Avete notato che in Area C le code dei taxi "dormienti" - in attesa di clienti - sono sempre più lunghe? Effetto Area C? Crisi? Di sicuro i tassisti guadagnano di meno: meno traffico, meno tempo, meno tassametro. Sul blog taxistory si commenta così:

il provvedimento ha portato un drastico calo del costo della corsa media in taxi perché lo scorrimento veloce fa sì che il costo di una corsa calcolata mediamente in 9 euro sia diminuito a 7,50 euro. Perché? Chiaramente la parte oraria del tassametro viene abbattuta drasticamente dalla quasi assenza di traffico.

I taxi sono cari a Milano. Comune e autisti stanno però mettendo a punto una soluzione che potrebbe aiutare a scongiurare la crisi di settore: un tetto massimo, all'interno della Cerchia, oltre il quale il prezzo non può andare.

A Berlino in centro si viaggia a 4€, tariffa fissa. A Milano sarebbe utopia. "Purtroppo - si spiega - tra costi vivi e tasse l’unica tariffa fissa possibile è intorno a 9,10 euro, che però non converrebbe a chi fa brevi tratti brevi". L'unica certezza è che i tassisti sono d'accordo nel cambiare le cose. Vedremo se e come cambieranno. Nel frattempo io prendo i mezzi pubblici.

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: