Formigoni: chiesto un anno di reclusione

formigoni accusato di diffamazione

Roberto Formigoni resta estraneo allo scandalo San Raffaele-Maugeri, anche se l'accerchiamento continua, ma ha una nuova gatta da pelare giudiziaria. Il PM milanese Mauro Clerici ha chiesto la sua condanna a un anno di reclusione e il pagamento di 500 euro di multa per diffamazione a mezzo stampa.

I diffamati sono Marco Cappato e di Lorenzo Lipparini, i radicali che nel 2010 fecero emergere le irregolarità nella raccolta di firme per presentare il "listino" del presidente lombardo alle elezioni regionali.

Formigoni due anni fa ribaltò le accuse, ipotizzando che gli esponenti del partito di Pannella avessero avuto la possibilità di manomettere o addirittura far sparire gli elenchi di firme depositati in Tribunale.

Le sue dichiarazioni furono rilasciate a varie testate e si sono rivelate false. I due radicali non manipolarono nulla: erano davvero le firme (quasi mille) a non essere regolari. Per questo illecito è in corso un altro processo, che vede come imputati alcuni attivisti del Pdl e soprattutto il presidente provinciale Guido Podestà. Ma questa, come si suol dire, è un'altra storia.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: