Moda “gardening” a Milano

Parco Sempione

Soffrite dello smog cittadino? Vi sentite soffocare in mezzo all’asfalto e al cemento? Se desiderate dedicarvi, per staccare dalla routine della vita cittadina, ad attività di giardinaggio che vi permetteranno di recuperare un contatto diretto con la terra o incrementare una passione, il giardino condiviso fa per voi.

L’iniziativa di riqualificazione urbana, di cui abbiamo già parlato, prevede di affidare alle associazioni di giardinaggio interessate la creazione di spazi pubblici in aree comunali dismesse, nelle quali creare dei giardini condivisi, volti a favorire la socializzazione dei cittadini e la tutela del territorio.

Certo, nessuno potrà coltivare “il proprio orticello”, ma senz’altro avrà l’occasione mettere alla prova il proprio pollice verde, attraverso la creazione e la manutenzione di uno giardino comune.

Se invece preferiste prendervi cura di uno spazio che vi sta particolarmente a cuore, l’iniziativa che fa per voi è “adotta un’aiuola”, lanciata un paio di settimane fa dall’Assessorato dell’arredo urbano.

Compilando un modulo sul sito del Comune sarà possibile occuparsi direttamente uno spazio verde a propria scelta, dall’aiuola sotto casa, alla panchina prediletta, fino alla manutenzione dei parchi e di aree urbane, ottenendone la tutela per 1, 2 o 3 anni.

L’avviso pubblico permette di scegliere differenti modalità di collaborazione volte alla gestione e tutela dell’area interessata. E’ prevista la partecipazione diretta, attraverso la manutenzione o collaborazione tecnica di un’area, si potrà anche contribuire economicamente alla manutenzione ordinaria, ad esempio per quanto riguarda i parchi storici, attraverso un importo diviso in quote del parco scelto, o ancora sponsorizzare gli interventi di riqualificazione, come la realizzazione di aree gioco, attraverso un finanziamento straordinario.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail