Milano wireless

Al momento Milano è ferma alla preistoria per quanto riguarda la connettività wireless, e se la si confronta con le grandi città straniere viene da ridere, non solo, pure se la si confronta con Brescia viene da ridere.

Tra poco, forse, non sarà più così. Il centrosinistra, sicuramente con lo zampino di Davide Corritore, ha presentato una proposta molto interessante che porterebbe la banda larga in tutta la città con ben 4000 punti di accesso in luoghi pubblici e all'aperto entro il 2009. L'obiettivo finale, per l'expò, sarebbe quello di raggiungere 15000 punti di accesso diventando la città maggiormente coperta d'Italia. I luoghi di accesso nella prima fase saranno: 700 incroci, 300 scuole e università, 140 centri sportivi, 30 biblioteche, 80 centri per anziani, 100 siti di interesse turistico, 50 giardini pubblici e parchi, tutte le fermate ATM e MM e altri luoghi della città.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: