Metro Linea 5: slitta l'inaugurazione a novembre e per la seconda tratta il governo taglia i fondi

Nella città più vicina all'Europa, dei grattacieli, dell'Expo, della finanza italiana e della cultura, i ritardi pesano il doppio e sono difficili da digerire, come macigni nello stomaco. E' il caso delle nuove linee metropolitane. La linea Lilla, la 5, già pronta, fermate comprese. Mancano solo i collaudi. Un rebus che l'Amministrazione dovrà risolvere a breve. All'inizio doveva essere inaugurata per la visita del Papa a giugno. Ricordate? Poi l'inaugurazione slittava a ottobre. Ora l'ennesimo ritardo; per l'apertura della prima tratta Zara-Bignami, 7 fermate, ci sarà da aspettare la metà di novembre, in teoria. E visto l'andazzo non c'è da essere ottimisti.

Per la seconda tratta, quella Monumentale-San Siro, 10 fermate, bisognerà avere pazienza, molta pazienza. L'inaugurazione, da contratto, è fissata ad aprile 2015, giusto in tempo Expo. Oggi si scopre che il governo ha ridotto del 30 per cento i finanziamenti. Una doccia fredda che rischia di far saltare i piani e prorogare la messa in opera della tratta considerata di importanza strategica per Expo 2015.

E la Metropolitana 4, Linate-San Cristoforo? A giugno nel bilancio previsionale diffuso dal Comune compariva la nuova data di apertura prevista per la metropolitana 4 al completo: primo quadrimestre 2018. Entro l’Expo 2015 potrebbero essere aperte solo due stazioni, Linate Aeroporto e Forlanini FS, dal capolinea a Linate alla stazione Forlanini Fs per assicurare il collegamento, tramite passante ferroviario, con i padiglioni dell’Esposizione a Rho Fiera. E le altre? La Linea 6, 7, 8, 9, e via dicendo? Su Skyscraper City c’è una mappa che permette una visione d’insieme della Milano del 2015 e del 2030.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: