Milano ha la febbre

Ne parlavamo pochi giorni fa, la corsa del cemento è ripresa a Milano, ieri è intervenuto sull'argomento l'Osservatorio meteorologico Milano-Duomo sottolineando che ad oggi in città si registrano 5 gradi in più rispetto alla campagna ed i nuovi ampliamenti urbanistici, come Garibaldi - Repubblica, potrebbero peggiorare le cose.

Il fenonemo è chiamato "isola di calore", infatti, asfalto, calcestruzzo, mattoni e cemento, assorbono maggiormente il calore rispetto al verde, causando una crescita della temperatura ed una diminuzione delle precipitazioni che peggiorano la qualità della vita.

Il nuovo progetto di Garibaldi, dove si prevede una colata di cemento che si stenderà su oltre 360 mila metri quadri non sarà sicuramente una risposta a queste necessità urbanistiche.

L'invito degli esperti è a non ricoprire il suolo esclusivamente con strade e palazzi, ma a prevedere anche grandi polmoni verdi. Mi permetto di commentare che forse non c'era neppure bisogno di essere esperti per arrivarci.

Foto di Kay84

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: