Domeniche a piedi a Milano: quella di ieri e la prossima


Ieri è stata la prima domenica a piedi d’autunno, l'ennesima "DomenicaAspasso". A parte qualche goccia sul finire della mattinata, il resto della giornata è stato graziato. Ho avuto modo di prendere la bicicletta e girare buona parte di città.

In alcune zona sembrava di assistere alle prove generali della fine del mondo: scene surreali da deserto urbano. Diversamente da corso Buenos Aires gremito di bimbi e adulti che condividevano momenti di sport e giochi (c'erano tavoli di ping pong e calcio Balilla). Mi hanno raccontato che in centro molta gente ne ha approffittato per fare qualche compera. I Musei Civici, aperti gratis, hanno registrato un buon afflusso ma nessun record (comprensibile visto il tempo incerto).

Il prossimo blocco? l'ultimo dell'anno, è già fissato da mesi per il 18 novembre. Nell'aria però si respira aira di spostamentoa causa dello sciopero nazionale dei trasporti di venerdì 16 novembre che rischia di creare troppi disagi ravvicinati ai milanesi. La giunta valuterà: o anticipare alla domenica precendete, oppure restringere il blocco alla sola Area C.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: