Riparte lo storico tram Milano-Limbiate

Prima la messa in sicurezza per scongiurarne la chiusura poi, nel 2014, la grande riqualificazione. La linea tranviaria Milano-Limbiate è ripartita questa mattina dopo uno stop di cinque mesi ordinato dagli ispettori del Ministero dei Trasporti. La chiusura è arrivata a causa di una insufficiente sicurezza delle infrastrutture. Ora però, dopo accordi tra le varie istituzioni coinvolte e le numerose proteste di cittadini e comitati di pendolari, la linea è ripartita e sono in corso i lavori per metterla in totale sicurezza e manutenere i tratti più disastrati: 4 milioni di euro ripartiti tra Provincia di Milano e ATM.

Tra due anni è previsto l'avvio di una grande opera di ristrutturazione dell'intera linea, il cui progetto è già stato approvato e finanziato dal CIPE e dagli enti locali interessati (circa 100 milioni di euro il costo), tutti d'accordo nel mantenere in vita l'ultima linea tranviaria interurbana a livello nazionale e nata nel lontano 1882.

Una grande vittoria per il comitato dei pendolari che durante questi cinque mesi hanno lottato e ottenuto diversi incontri con le istituzioni locali. Una vittoria che verrà celebrata con una piccola festa organizzata dal gruppo facebook che è nato per sensibilizzare i cittadini e far comprendere la grande importanza che ha questa linea per migliaia di persone.

Soddisfatte anche le istituzioni e in particolare il Comune di Milano che, tramite l'assessore ai trasporti Pierfrancesco Maran ha commentato:

Sono felice di questo traguardo. Abbiamo voluto investire tempo e risorse importanti sulla sua riqualificazione, ma crediamo che le linee tranviarie e le metrotranvie siano essenziali nel trasporto milanese

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: