Pochi soldi, poche luminarie

Eravamo abituati al faranoico Festival Led, ideato dalla giunta Moratti per il quale in due anni furono spesi oltre 2 milioni di euro, con la collaborazione di designer internazionali che avevano fatto risplendere Milano nei giorni di festa. Il Festival è stato tagliato nell'estate del 2011, dopo le elezioni, dalla neoeletta giunta Pisapia. Le difficoltà di bilancio imponevano di eliminare gli sprechi. Quest'anno, quindi, la pacchia è finita: almeno sentendo i negozianti di Milano. Sono proprio loro che si lamentano dello stanziamento del Comune per addobbare le vie della città: Palazzo Marino ha messo a disposizione 91 mila euro, da dividere per tredici distretti cittadini. E le proteste non sono mancate: i commercianti, forse già vessati dalla crisi come tutti i milanesi del resto, dicono che i finanziamenti del Comune non sono ancora arrivati. E, forse ve ne sarete accorti, in effetti le luci quest'anno si sono accese tardi, l

Insomma, i negozianti si sono dovuti organizzare da soli, sperando di rientrare presto nella spesa grazie ai futuri contributi comunali: e a risentirne, come prevedibile, le vie limitrofe al centro e delle periferie, quest'anno tristemente poco natalizie. Perché di soldi da spendere, signori, non ce n'è.

E voi cosa ne pensate? Meglio fare a meno delle luminarie in questo Natale di austerity?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: