"Milano Altruista", come fare volontariato durante queste festività

A Natale e Capodanno Milano non si dimentica dei più bisognosi, e anche per un giorno solo è possibile dare una mano alle numerose associazioni presenti sul territorio.

Già qualche tempo fa, in occasione della presentazione del rapporto del Ciessevi sul volontariato milanese, era stata evidenziata una nuova tendenza: l'aumento del numero dei volontari 'saltuari'.

Ed è in calo il numero dei volontari per così dire 'stabili', vuoi anche per i problemi del periodo che stiamo vivendo, e il mondo del volontariato si sta adattando alle nuove disponibilità. Perchè dare una mano anche solo per un giorno è comunque molto importante.

Per incrociare la 'domanda' e l''offerta' - usiamo questi orrendi termini finanziari - esiste un sito: Milano Altruista.

Infatti è molto più facile, anche se mancano poche ore al 25, trovare persone che si mettano a disposizione per qualche ora, la Vigilia di Natale se non proprio a Natale e Capodanno, oppure per una sola giornata.

Odile Robotti, presidente di Milano Altruista, ha spiegato che in generale i ritmi della vita in questo periodo sono più rilassati e quindi è più facile decidere di "mettersi alla prova". E in queste ore sono in via di definizione le proposte di volontariato per il periodo tra Natale e l'Epifania:

"In zona Barona c’è richiesta di assistenza agli anziani, sia a domicilio che nelle case di riposo. Molti doposcuola di centri che seguono minori chiedono un aiuto per i compiti delle vacanze, e alcune case di accoglienza aprono le porte a chi vuole mettersi a disposizione: spesa, cucina, compagnia. Non mancano le richieste per l’organizzazione del veglione dell’ultimo dell’anno"

Dato che il sito ha due anni di vita, è stato notato che chi dà la sua disponibilità tende a ritornare in futuro.

  • shares
  • Mail