Botti a Capodanno: gli animalisti dicono no


Lo sapevate che i botti a Capodanno sono dannosi per i nostri amici a 4 zampe, talvolta letali? Le stime parlano chiaro: ogni anno le esplosioni provocano la morte di 5000 animali tra i quali oltre 500 cani ed altrettanti gatti oltre a uccellini ed animali del bosco che muoiono di crepacuore. I forti rumori sono fonte di pericolo per gli animali perché li gettano nel terrore, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate. Questo riguarda si gli animali randagi (ne avete visto qualcuno?) che i domestici.

Un appello a evitare i botti a Capodanno è stato rivolto ai cittadini dal Garante degli Animali del Comune di Milano, Valerio Pocar. L'anno scorso forse ricorderete che l'amministrazione aveva vietato i botti a capodanno. Al di là della difficoltà di far rispettare tal divieto, era più che altro una presa di posizione che induceva alla riflessione su un malcostume generalizzato. Pocar ribadisce:

non si può non raccomandare con forza agli abitanti di una città come Milano, caratterizzata dalla fedeltà ai principi del rispetto delle legittime esigenze di tutti coloro che in città vivono, di astenersi dall'uso dei botti e in generale di mezzi di forte impatto sonoro, così da evitare disagi anche molto gravi ai nostri concittadini più fragili e ai nostri fragilissimi e sensibili amici animali, sia che vivano nelle nostre case sia infreddoliti nel verde cittadino

Foto by Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: