Botti di Capodanno: cinque feriti gravi a Milano e provincia


Nonostante i ripetuti appelli del sindaco anche la città di Milano purtroppo si inserisce nella conta dei feriti per i botti di San Silvestro.

In tutto ci sono stati 47 interventi dei vigili del fuoco e quasi 880 richieste di soccorso alla centrale del 118 come leggiamo sul Corriere.

E sono 5 i feriti gravi (nel 2012 erano stati 13), tra cui due bambini di 11 e 4 anni: nel primo caso si è trattato di un bambino che si è presentato con la sua famiglia, sette ore prima dello scoccare della mezzanotte, al pronto soccorso dell'ospedale Sacco, perchè un petardo, raccolto inesploso in un giardino, gli ha troncato tre dita della mano destra.
Le altre due dita sono state parzialmente mutilate ed è stato operato alla clinica San Giuseppe da un'équipe specializzata.

Invece l'altro bambino ha riportato ferite a tre dita della mano destra, anche lui dopo aver raccolto un petardo, intorno alla mezzanotte: era a passeggio con uno zio e, dopo essere rimasto ustionato, è stato portato prima al pronto soccorso del San Paolo e poi al Centro Grandi Ustionati del Niguarda.

Gli altri feriti sono stati un uomo di 65 anni che è stato colpito da un petardo al viso e, oltre ad aver riportato una frattura orbitaria e mascellare, ha perso un occhio ed è ricoverato all'ospedale oftalmico del Fatebenefratelli.

A Paderno Dugnano un altro uomo di 37 anni rischia di perdere l'occhio destro perché si è chinato su un petardo che tardava ad esplodere.

Infine a Cinisello Balsamo un 33enne è stato colpito alla gamba destra dai pallini di un fucile intorno all'una, mentre stava festeggiando sotto casa.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: