Elezioni Regionali 2013: la coerenza di Formigoni e le 'minacce' di Albertini

Ebbene sì, le campagne elettorali sono anche questo. Addio al clima da 'volemosebbene' e 'win the best' di fantozziana memoria.

Negli anni ne abbiamo visti di colpi sotto la cintura, dalle accuse di furto lanciate allo scadere di un dibattito - quindi impedendo di fatto il diritto di replica (vi ricordate dello scontro televisivo Moratti vs Pisapia?), ai tweet spiritosi (vedi sopra), fino alle frasi buttate con nonchalance alla "chi ha orecchi per intendere, intenda".

Che dire dell'uscita di Gabriele Albertini, che in poche lapidarie parole ha così confermato un certo 'fastidio' nei confronti del recente abbandono politico di Roberto Formigoni, che ha scelto di sostenere Roberto Maroni alle prossime Elezioni Regionali.

"Non mi inquieti troppo perché posso fare dichiarazioni che lo metterebbero a terra e lui sa di cosa sto parlando"

ha detto il buon Albertini. Che ha aggiunto (fonte Repubblica)

"I colloqui che hanno riguardato alcuni argomenti molto vicini a lui sono avvenuti nel mio ufficio e sappiamo di cosa sto parlando. Non parliamo di poltrone perché non credo abbia argomenti apprezzabili da rappresentare [...] Ha fatto la scelta sbagliata di abbandonare il campo e di 'rientro' per ragioni, a mio avviso, di potere e non di obiettivi, valori e proiezione futura. E' un politico di professione, non so perchè si è offeso quando ho detto la verità"

Ma quali saranno mai queste cose che non si possono dire?

Mentre Twitter si interroga con l'hashtag #AlbertiniSa proviamo a fare qualche ipotesi: l'ex sindaco di Milano vuole riesumare la storia delle vetture a idrogeno (come ci ha suggerito un lettore di 02Blog)?
Ah no, la sappiamo questa.

Allora si tratta del nome dello stilista del Celeste!
Ah no, sappiamo anche questa.

Ecco...ecco ce l'ho: una volta a Parigi, al bancone degli imbarchi...
Ah, è già cosa nota. Dai, non ditemi che sapete anche la storia degli UFO...

E quella volta con la Parodi che Formigoni disse...?
Ah, niente di nuovo insomma.

Beh #AlbertiniSa, direi che è già abbastanza eloquente quello che ha scritto su Twitter il Celeste nelle scorse settimane.

  • shares
  • Mail