Milano, trovato morto l'avvocato dei giornalisti

Uno dei più noti avvocati di Milano, Corso Bovio, difensore anche di molti giornalisti, è stato trovato morto nel suo studio di via Podgora, proprio dietro il Tribunale. Suicidio sembra la soluzione più immediata del giallo: Bovio è entrato nella sua stanza e subito dopo si è sentito un colpo di pistola. L'uomo è morto a causa di un solo colpo di pistola di enorme calibro, una Magnun 357.

Non è chiaro, nel caso di suicidio, quali potrebbero essere le cause del gesto da parte di un professionista da tempo sul palcoscenico nazionale della giustizia, impegnato in alcuni dei processi più discussi. Aveva difeso, fra gli altri, Stefano Ricucci, Girolamo Sirchia e Marcello Dell'Utri.

  • shares
  • Mail