Da bere in Centrale? Al distributore costa meno

Una delle ultime volte che sono partito in treno dalla Stazione Centrale di Milano avevo una sete da pazzi e ho deciso di comprare una bevanda gassata senza zucchero: è inutile fare il nome, tanto capite benissimo qual è.

Sono rimasto sbaolrdite, però dal prezzo delle bottigliette dal 50 cl, sia coca, aranciata o altra bevanda gassato. A seconda degli esercizi (chiosco, supermercato, bar) si andava dai 2 euro e 50 a 3 euro e 50: alla fine ho accettato di pagarne 2,5 e mi sono beccato una bottiglietta financo un po' calda perché era stata appena messa in frigo.

Quale sorpresa, invece, quando sono arrivato al binario e ho trovato un distributore: lì le bottigliette costavano meno (1,80 o 2 euro) ed erano molto più fredde, visto che stanno ben chiuse dentro il frigo. Morale? La prossima volta ci si munisce di monetine e si compra da bere al distributore. Alla faccia della (poca) concorrenza.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: