Arte e omosessualità, al macero il catalogo della mostra

Non c'è pace per la mostra Vade retro. Arte e omosessualità da von Gloeden a Pierre et Gilles (e noi che ci eravamo augurati di non parlarne più). Alla fine è intervenuta in persona Letizia Moratti, sindaco di Milano, che evidentemente ritiene la questione di primaria importanza, molto più di altre emergenze milanesi.

La prima cittadina ha ordinato che il catalogo della mostra - con la foto incriminata dell'opera Miss Kitty (raffigurante il volto di Benedetto XVI - sia ritirato e mandato al macero. Per di più la mostra stessa è a rischio se non saranno eliminate tutte le opere blasfeme.

Un intervento un po' autoritario per un paese liberale e per una città come Milano che avrebbe (ne dubitiamo sempre più) ambizioni europee e internazionali. Sembra che stiamo scivolando verso l'Iran piuttosto che verso l'Inghilterra.

Voi comunque date un'occhiata alla foto con la copertina del catalogo, perché non lo vedrete mai più in circolazione. Un po' come i volumi inseriti nell'Indice dei libri proibiti.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: