Entro l'anno dieci nuovi autovelox in città, ma la lista definitiva non c'è ancora


E' ufficiale: nuovi autovelox in arrivo in città nei prossimi mesi, postazioni fisse che il Comune intende installare entro l’anno per sorvegliare arterie ritenute a rischio, principalmente periferiche. C'è un elenco, compilato con la prefettura, di 24 grandi strade sulle quali si corre troppo e perciò bisogna intervenire. Si parte da questa lista, che comunque non è stata ancora ufficializzata.

A bilancio ci sono 1,2 milioni per l’acquisto di nuovi velox fissi, tra i 30 e i 50mila euro ciascuno, a seconda del tipo. Al momento c'è uno schema di massima, una bozza, che il mensile Quattroruote pubblica nel numero di febbraio: i punti individuati sono i viali Fermi, Rubicone, Famagosta, Scarampo e De Gasperi e le vie Palmanova, dei Missaglia, Parri, il cavalcavia del Ghisallo e il tratto urbano della Autolaghi.

Questi dunque i nomi ufficiosi. Il Comune ricorda però i benefici del velox: «Sui cavalcavia Serra e Monte Ceneri ha già garantito una diminuzione dell’incidentalità e un miglioramento della viabilità». I nuovi velox si sommano ai nove impianti fissi già presenti in città, che sorvegliano sei grandi arterie. E cioè l’asse SerraMonte Ceneri, via Novara e via San Giusto (verso la periferia), via Legioni Romane e gli incroci tra le vie Bazzi e Antonini e tra viale Fermi e via Brusuglio.

La polemica è destinata a divampare, d'altronde quando si tratta di multe gli animi si acerbano. Servono davvero a diminuire gli incidenti, oppure è un modo subdolo per battere cassa? In ogni caso, se vi serve un elenco degli autovelox in Lombardia qui trovate l'elenco a cura della Polizia di Stato.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: