No definitivo all'arte gay, nuova mostra nel 2008

Il Comune di Milano, con una delibera della giunta di centrodestra guidata dalla Moratti, ha detto no in modo definitivo alla mostra Vade retro. Arte e omosessualità. La proposta di ritirare altre 10 opere, infatti, era stata respinta da Artematica (gli organizzatori) e senza le censure la Moratti non era disposta a dire sì.

Ma Sgarbi rilancia. Si farà un'altra mostra - "più grande, più prestigiosa e più completa" - sull'omosessualità "da Socrate a Dolce&Gabbana", in cui ci saranno pittura scultura e letteratura. La Moratti è d'accordo, anzi preme perché ci sia qualcosa di Egon Schiele. La mostra, a Palazzo Reale, sarà aperta il 19 giugno 2008.

Aspetta e spera.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: