Atm: tornelli chiusi in uscita anche la sera

Continua la lotta di Atm ai "portoghesi": da lunedì 4 febbraio, dalle 20 al termine del servizio, si deve timbrare il biglietto anche per uscire. Si allarga così il piano antievasione di Atm, che aggiunge la fascia oraria serale alla sperimentazione già avviata in precedenza che prevedeva i tornelli chiusi nella fascia oraria dalle 9,30 alle 16,30 e nelle giornate festive. Si inizia da subito nella maggior parte delle stazioni della linea 1, lunedì prossimo sarà il turno della linea verde e il lunedì successivo toccherà alla gialla. L'esperimento, iniziato nel mese di giugno, mira ad estendere gradualmente la sperimentazione anche alle fasce più delicate, ossia il primo mattino fino alle 9,30 e il pomeriggio dopo le 16,30: durante le ore di punta i tornelli chiusi possono infatti creare problemi di code e contestualmente di sic



Chi si ritrova nell'impossibilità di superare i tornelli avendo con sé un documento di viaggio scaduto o non valido paga subito una mini-multa ai distributori automatici: 4 euro per i titoli di viaggio scaduti o sbagliati, 8 per chi ne è addirittura sprovvisto.

Per indirizzare i passeggeri è presente personale di assistenza ATM, riconoscibile con il consueto gilet blu ed è stata predisposta apposita segnaletica.

Atm tiene comunque a precisare che l’iniziativa non comporta costi aggiuntivi per l'azienda poiché tutta la rete dei tornelli Atm è già dotata di un sistema predisposto alla chiusura anche in uscita.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: