Lo spiazzo che non c'era


Fino a qualche mese fa in Via Mac Mahon c'erano dei lavori, tanto traffico e la promessa di raddoppiamento della tratta ferroviaria che passa sotto la via in questione. Prima ancora c'era un ponte, sotto il quale passava, e passa, il treno. Il ponte oggi si è ristretto notevolmente e all'angolo tra Via Mac Mahon e Via Caracciolo è nato uno spiazzo.

Potevano metterci due panchine, un piccolo spiazzo erboso, un chiosco, una rampa per far uscire Goldrake o un ring sul quale fare incontri clandestini di lotta libera, insomma potevano metterci quello che volevano. Invece no. Lo spiazzo è a tutti gli effetti un enorme spiazzo vuoto che puzza di catrame. Uno spiazzo che ti spiazza, nel senso che se vi capita di attraversarlo non potrete fare a meno di chiedervi "ma che senso ha 'sto spiazzo?".

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: