Rincari sui trasporti extraurbani, riparte la lotta dei sindaci

La lotta dell'hinterland contro i rincari ATM per i trasporti extraurbani riprende. I sindaci non ci stanno e fanno fronte comune, Giorgio Oldrini di Sesto, Adriano Alessandrini di Segrate e Angelo Zaninello di Cinisello, e una trentina di altri primi cittadini, a prescindere dalla loro posizione politica, dicono no ai rincari e sono pronti al boicottaggio.

Il problema dei rincari dei biglietti per i mezzi pubblici, in media del 2,8%, si va a sommare al problema del ticket d'ingresso. Insomma, nell'hinterland, che si venga a Milano coi mezzi o in macchina comunque si spenderà di più. I sindaci dell'hinterland però sono pronti alla lotta attiva e al boicottaggio delle riunioni tecniche legate alle opere pubbliche della provincia più utili a Milano.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: