Compravendite case a Milano: crolla il mercato immobiliare

Che ci fosse un crollo del mercato immobiliare era risaputo. Non ci aspettava simili numeri però. Confrontando l'andamento dei primi nove mesi rispetto a quello del 2011, Milano segna un -21,7: il record negativo degli ultimi cinque anni (nel 2008 si registrò il -13,1 per cento). E' quanto emerge dalla 42esima 'Rilevazione dei prezzi degli immobili sulla piazza a Milano e provincia' realizzata dall'Osmi e la Camera di commercio.

Conseguente è il crollo dei mutui: fra il primo semestre 2011 e il primo 2012 i mutui per abitazioni sono diminuiti del 48,4 per cento, a fronte di una riduzione media nel Paese del 47,9. Dati che confermano le crescenti difficoltà delle famiglie ad accedere ai finanziamenti. Non ci sono soldi per la casa, e chi li ha preferisce non spenderli. Chi ha bisogno di vendere o abbassa il prezzo (alcuni dicono di almeno il 10-15%), oppure dovrà aspettare tempi migliori.

I numeri della rilevazione lo confermano: sul mercato dell'usato si registra -7,2 per cento (-8,6 in periferia), per appartamenti recenti, ristrutturati e di pregio e -8,1 per cento (-10 in periferia) per appartamenti vecchi o da ristrutturate). Buone notizie per chi cerca una casa in affitto: il costo degli affitti scendono del 7,6 per cento bilocali e -7,4 trilocali, per i monolocali e trilocali in pieno centro (-8,8), e sulla circonvallazione e in periferia ancora di più, arrivando al -12 per cento dei bilocali.

  • shares
  • Mail