Il Museo della scienza e della tecnologia compie 60 anni e festeggia con una giornata piena di eventi

Esattamente 60 anni fa, il 15 febbraio 1953, il museo di via San Vittore venne inaugurato con una mostra per il cinquecentenario della nascita di Leonardo da Vinci. Pezzo forte erano una serie di modelli di macchine e strumenti realizzati dai disegni leonardeschi, che ancora sono lì.

Un'eccellenza milanese che continua ad attrarre visitatori da tutto il mondo. E se oggi pomeriggio avete tempo, scevri da impegni lavorativi, vi segnaliamo questa giornata speciale, dalle 14.30 alle 22, che si anima con una serie di eventi e laboratori interattivi a ciclo continuo, per grandi e piccini.

Se non avete ancora visto il sottomarino Enrico Toti, oggi c'è la possibilità di farlo, senza prenotazione. Ma non è finita con le chicche: c'è l'apertura eccezionale, con tanto di visita guidata, del ponte di comando del Transatlantico Conte Biancamano, normalmente non visitabile. Ma c'è dell'altro, molto altro...

Gli incontri con i curatori del museo, che si alternano - dalle 15 alle 18 e dalle 19 alle 22 - per raccontare al pubblico alcune caratteristiche delle macchine esposte, come il sistema dinamo Edison, il detector magnetico di Marconi e l'astrario di Dondi.

E poi ci sono gli eventi culturali: Musica, teatro e ballo. Alle 20 (e in replica alle 21.30) l'Orchestra Carisch tiene un concerto nella Sala delle Colonne, mentre alle 19.30, 21.15 e 22 il Museo si trasforma in una milonga con esibizioni di tangueri che danzano fra navi e aerei esposti.

Tre le performance teatrali previste, dalle 16 alle 22, due delle quali hanno per sfondo il Padiglione Ferroviario. E dalle 22.30 parte un djset fino a mezzanotte. Nel Padiglione Aeronavale è attivo un servizio ristoro con happy hour dalle 18.30 alle 20.30.
Per il programma completo, www.museoscienza.org.

  • shares
  • Mail