Barona: violinista condannato

violino.jpgUna storia che sembra arrivare direttamente da quei film neorealisti degli anni 50 e che invece è accaduta alla fine degli anni 90 alla Barona.

Protagonista un giovane studente del Conservatorio di Novara e i suoi esercizi: Bach, Mozart e Paganini. Se Paganini non ripeteva, Orazio Corva si esercitava spesso, ed è per questo che i vicini di casa decisero di intraprendere un'azione legale nei confronti del giovane.

La causa, come potete immaginare, si protrae nel tempo con 7 processi e colpi di scena. All'inizio la giustizia è dalla parte del violinista, ma successivamente viene condannato a pagare 20.000 euro, più altri 35.000.... di spese legali. Per dirla alla Lucarelli, "se questo fosse un film" mancherebbe solo la scena finale. Finale agrodolce, perchè il violinista non esercita la professione di musicista, ma lavora nel marketing e dopo 10 anni di cause, stanco, probabilmente non ricorrerà in cassazione.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: