Low cost: i ristoranti economici (ma buoni) di Milano

Cinque ristoranti a Milano dove mangiare bene senza svenarsi.

Mangiare fuori casa a Milano senza lasciarci giù 40 euro può essere un'impresa. E in tempi di crisi meglio stare alla larga da Fusion restaurant e finte trattorie che di economico hanno solo il nome vintage. Ecco un breve elenco di cinque posti - molto diversi tra loro - dove mangiare bene e spendere poco

Antica Hostaria della Lanterna. Via Mercalli, 3. 02/58309604
In pieno centro, a due passi dall'Università Statale, questa trattoria è la cosa più lontana dalla Milano da bere che esista. I piatti non sono moltissimi e sempre un po' gli stessi - prosciutto crudo per antipasto, gnocchi zola e pistacchi di primo, brasato con la polenta per secondo - ma sono ottimi. In più, la signora che vi serve parlando in dialetto milanese, senza lasciarvi il tempo di rispondere e decidendo un po' tutto lei merita da sola la visita. Se siete in cerca di un posto verace, questo è perfetto. Prezzo: 15/20 euro.

Arci Bellezza. Via Bellezza, 16. 02/58319492
Posto rustico per davvero, dove mangiare all'aria aperta in un bello spazio aperto e in mezzo a un'atmosfera allegra e rilassata. I piatti non sono tantissimi - linguine allo scoglio, fritti di pesce e di verdure, pochi e buoni piatti di carne. A volte piatti etnici sud-americani e africani - ma buoni e abbondanti. Perfetto per la bella stagione, i posti all'aperto sono tanti ma è comunque meglio prenotare. Non scordate la tessera Arci. Prezzo: 15 euro.

Il Brutto Anattrocolo. Via Torricelli, 3. 02/8322222
A tutti gli effetti un'osteria d'altri tempi, ma il posto è molto alla moda, quindi mettetevi diligentemente in fila. Eh sì, perché non si può prenotare, non apre prima delle nove e quindi troverete sempre un bel po' di gente in attesa di mangiare la cotoletta alla milanese. Attenzione, non accettano bancomat e carte di credito. Troppo tecnologiche. Posto spartano, tavoli apparecchiati alla buona, molto frequentato dagli universitari. Prezzo: 20 euro.

Nox. Via Torricelli, 5. 02/8361532
Di fianco al Brutto Anattrocolo, così se non avete trovato posto lì non dovete impazzire per tornare alla macchina parcheggiata dopo un'ora a due chilometri di distanza. Non è una vera osteria o ristorante, ma più che altro un locale. Che però da qualche anno a questa parte ha deciso di reinventarsi "polentoteca". E la cosa è ben riuscita: 16 tipi di polenta (con carne di manzo, maiale, cavallo, asino) e pasta fresca fatta a mano. Il tutto in un ambiente molto particolare, da ex chiesa, con tanto di affreschi.

Al Rosmarino. Via Gallarate, 34. 02/39262066
Un ristorante gestito da cinesi, ma che offre cucina italiana e fa anche da (ottima) pizzeria. Il cuoco è stato per anni aiutante di uno chef italiano e ha imparato bene la lezione. I primi e i secondi sono sia di carne che di pesce, il servizio è abbondante, la proprietaria che serve ai tavoli simpatica e gentilissima e il rapporto qualità/prezzo super conveniente. L'atmosfera, invece, non è delle più accoglienti. Da evitare per una cena a due, consigliato per una tavolata di amici. Prezzo: 18/22 euro.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: