Marciapiede addio

marciapiede

Questa immagine l'abbiamo scattata poco fa in Via Paolo Mascagni. Come potete vedere (c'è l'immagine intera dopo il continua), il marciapiede si è ridotto a pochi centimetri. Il passaggio risulta impossibile a due persone contemporaneamente, così come è impossibile ovviamente per le carrozzine dei disabili e passeggini. E non è che dall'altra parte della strada la situazione sia migliore.

marciapiede

Non sappiamo se sia un caso o se sia l'abitudine, ma una cosa ci ha colpiti. Va bene la scusante della penuria di parcheggi, va bene lo stress del posto che non c'è... Ma tra tutte le persone che hanno parcheggiato in questo modo, possibile che nessuno si sia reso conto che un disabile non può passare in quel pertugio? Possibile che nessuno abbia pensato che chi è meno fortunato, deve per forza scendere in strada, in una via stretta, piena di pozze e magari in contromano sfidando così la sorte?

Come difendereste i disabili ed i marciapiedi dai parcheggiatori "allegri"?

Nota a seguito del commento di Proust: via Paolo Mascagni è vicino a Piazzale Oberdan; via Pietro Mascagni è una parallela di Corso Monforte.

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: