Affissioni: si cambia. Al via il piano regolatore

Quante volte manifesti e pubblicità vi hanno infastidito? Fuori dalla finestra di casa vostra il paesaggio già non è un gran che, poi ci si mette a peggiorare le cose anche la maxi affissione. Insomma tante volte, forse troppe, si è invocato un intervento "contenitivo" da parte delle istituzioni. Ebbene, questo intervento arriva. Ne avevamo già parlato, per regolare la giungla pubblicitaria il Comune ha dato il via ad un Piano affissioni, il primo dopo anni. E' stato infatti firmato un accordo tra Comune e gestori di spazi per regolamentare la pubblicità dei "telopittorici" e le relative cornici dei palazzi in ristrutturazione nel centro storico della città.

L'accordo introduce regole più severe per gli sponsor che incartano i palazzi in ristrutturazione, via a tutte le affissioni dalle Mura spagnole e via libera alle facciate dei teatri che potranno beneficiare degli introiti. In pratica da ora, per rispettare le misure dettate dalla Sovrintendenza, si dovrà fare richiesta di autorizzazione per l’esposizione del telopittorico presentando un rendering che rappresenti il telo. Questo per integrare e contestualizzate nel tessuto urbano le pubblicità con minor impatto possibile.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: