Bros "pizzicato" a fare un graffito

La notizia aggiunge un nuovo tassello all'eterna lotta tra il comune e i writer: Bros (a fianco una sua opera) è stato sorpreso a fare un graffito in via Pompeo Leoni angolo De Angeli, zona Lodi, dieci metri di muro in affitto al giornale Secondamano. Lui si difende dicendo che il lavoro era autorizzato ed era su un muro privato. E aggiunge polemico: "Sono più che altro sconcertato dal comportamento del Comune che prima ci fa fare le mostre e apre al dialogo e poi pensa solo a reprimere".

Sembra un'azione di comunicazione montata ad arte , come altre fatte dall'artista 26 enne, ed invece è la realtà: Bros rischia 50 mila euro di multa se verranno accertate le responsabilità. Sgarbi difende a spada tratta l'artista e manda a dire all'esultante De Corato che "vantarsi della cattura di Bros è come fregiarsi dell'arresto di Giotto. Va condannato chi fa schifezze, premiati gli altri". E se Bros finisse in tribunale, Sgarbi farà il perito della difesa. E' comunque molto provabile che la proprietà del muro non sporga denuncia visto che il Corriere dichiara che la proprietà del palazzo in Pompeo Leoni sta invece discutendo con Bros un accordo per la pulizia del graffito.

Nell'ultimo anno Daniele Nicolosi, in arte Bros, ha esposto al Pac, a Palazzo Reale e a Bollate ed è tra gli artisti accreditati al tavolo in Comune coordinato da Gisella Borioli. Intanto Ivan, compagno di Bros (insieme pochi giorni fa avevano inscenato un'insolita protesta a Palazzo Marino), fa sapere tramite il Corriere che "la città ci stima e richiede i nostri lavori". Dunque la bagarre continua tra colpevolisti "a tutti i costi" e innocentisti che fanno un distinguo tra scarabocchi e graffiti fatti con gusto artistico. Il problema sembra di non facile soluzione, eppure, una scappatoia ci sarebbe: dare in concessione ai writer spazi pubblici, muri bianchi, cavalcavia, periferie degradate, che in questo modo beneficerebbero di un tocco di colore che non guasterebbe. Certo non si risolverebbe il problema ma sarebbe un ottimo incentivo per molti artisti che trovano nei muri la loro tela.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: