Area C e parcheggi in centro: 5mila posti in più per moto e motorini

Boom di scooter in città in seguito all'approvazione dell'Area C. E il Comune si adegua

Com'era prevedibile, l'Area C di Milano ha portato a un'esplosione di moto e motorini in centro città. Con la conseguenza che il parcheggio selvaggio delle due ruote è peggiorato. La cosa buona è che il Comune sta correndo ai ripari, con un piano per 5/6 mila nuovi stalli regolari che ospiteranno scooter & co.

Le due ruote sono infatti aumentate del 6,5% solo nell'ultimo anno, ma in centro le possibilità per parcheggiare regolarmente sono ben poche. Il consiglio di zona 1, su delega dell'assessore alla Mobilità Maran, sta pensando a come correggere il problema senza intralciare i pedoni e senza penalizzare negozi e uffici. Una quota di aree verrà presa dai 5mila parcheggi a pagamento per le auto: basterebbe ridurli di un quinto per risolvere il problema, visto che dove ci sta una macchina, ci stanno cinque moto.

Ma il ragionamento sarà un po' più complesso e studiato via per via: alcuni posti arriveranno dagli spartitraffico, altri dai marciapiedi più larghi (almeno 3 metri), altri ancora a bordo strada, nelle vie troppo strette per ospitare una fila di macchine. Tutti posteggi gratuiti. I tempi? Alcune centinaia di posti dovrebbero arrivare entro l'estate, privilegiando le strade meno trafficate e dove gli interventi saranno meno costosi

E una rosa di strade è già saltata fuori: viale Papiniano (che però non è Area C), viale Bianca Maria, via Anelli, via Oriani, via Mascagni, via Durini, via dell'Orso, via Amadei, foro Buonaparte, via sant'Agnese, via Orti, corso di Porta Vittoria.

  • shares
  • Mail