Da Nina Kraviz a Hard Ton, un venerdì tutto da ballare

Come ogni settimana ecco i nostri suggerimenti su dove ballare il venerdì notte, per un buon inizio di weekend sui dancefloor milanesi.

Al Factory Club di via Corelli 36 domina la consolle una delle nuove djstar del panorama mondiale, la bellissima regina del Propaganda di Mosca, Nina Kraviz. Una diva del mix elettronico contesa dai più importanti club e festival del pianeta. Alla one-night organizzata da Thisorder, Privat, Only300 e Creme Sonore partecipano anche il francese Agoria, tra i più noti dj techno-house d’Europa, The Electricalz e Reddman. Dalle 23, ingresso con selezione.

La serata Lift dell’art director Guido D’Annunzio torna con tutto il suo staff allo Shocking Luxury Club di via Montegrappa 14. Dopo i party che l’hanno vista protagonista della settimana del Winter Music Conference di Miami, la migliore house music riconquista la sua sede naturale con un superospite d’eccezione, Franco Moiraghi. Insieme a lui i resident Ugo Lucchese e Fabione, affiancati dalla nota vocalist Ania J. Dalle 23.30, ingresso a 15€.

Al Q21 di via Padova 21, il venerdì Qlab ospita il party di lancio del magazine Drew, con le selezioni di Carlo Mognaschi b2b con Fabrizio Bertero (nella sala 1), mentre nella sala accanto al bar suonano Protopapa e Futuro Tropicale tra i visual di Davide Martorelli. Dalle 23.55, ingresso a 17/13€.

Il Dude Club di via Plezzo 16 propone il live di Voices from the Lake, il progetto tutto italiano di ambient e techno music per patiti del genere ipnotico e deep. Con loro in consolle Oniks e Ormeye. Dalle 23, ingresso con selezione.

Infine al Tunnel Club di via Sammartini 30, un’occasione imperdibile per vedere sul palco in un live imperdibile, Hard Ton, la “grande diva queer” italiana di centoquaranta chili dalla voce incredibile. Un vero spettacolo tutto da ballare a cui seguono i virtuosismi alla consolle di Andrea Ratti e Uabos, resident dj del venerdì Le Cannibale. Dalle 22.30, ingresso a 15/13€.

  • shares
  • Mail