Un nuovo spazio condiviso per la cultura all'Ex Fornace di via Gola

Un nuovo spazio in Zona 6 che sarà dedicato ad attività culturali

L'inaugurazione dell'Ex Fornace (via Gola) a due passi dall'Alzaia del Naviglio Pavese è stata la prima uscita pubblica di Filippo Del Corno, successore di Stefano Boeri all'assessorato alla Cultura del Comune. L'ex Fornace è uno spazio polivalente di 600 mq. ex industriali totalmente ristrutturati.

Operativco subito. Durante il Salone del Mobile, dall'11 al 14 aprile, ospita una quattro giorni sull'utilizzo e recupero di spazi abbandonati promosso da Impossible Living. Nel mese di maggio sbarca Piano City con un sezione di concerti. In autunno Book City troverò qui uno delle sue nuove location di riferimento.

A gestire lo spazio nel primo anno di vita è la Zona 6. Di concerto con il Comune, assieme a comitati ed associazioni, ha il compito pensare a come utilizzare al meglio questo piccolo gioiello. La Zona 6 sperimenterà diverse modalità di utilizzo di questo spazio, accogliendo anche le proposte che arriveranno direttamente da cittadini, comitati e associazioni. Così del Corno


In questo modo, lavorando fianco a fianco con la Zona, e accogliendo le indicazioni che la gestione sperimentale suggerirà, troveremo entro un anno una modalità condivisa per individuare un soggetto cui affidare questo spazio in via definitiva, con modalità di suddivisione e fruizione il più possibile vicine alle esigenze dei cittadini. Questo percorso sarà per me un paradigma che seguirò in futuro anche per altri spazi e altri obiettivi dell’assessorato, perché le Zone sono un ponte tra il Comune e i cittadini e garantiscono la vitalità e il presidio culturale delle aree più periferiche della città

Foto Comune.Milano.it

  • shares
  • Mail