Sport Outdoor fuori porta: dove arrampicare vicino a Milano

Gli spot per arrampicare in falesia più vicini a Milano


L’arrampicata sportiva era attività elitaria, di nicchia, riservata a coloro che abitavano in montagna. Oggi è invece praticata da un numero sempre maggiore di appassionati, merito dell'aurea di sport "pericoloso e adrenalinico" rafforzata dalle imprese di diamanti pazzi come Manolo, ma anche delle palestre indoor sempre più numerose (che a Milano hanno fatto arricchire qualcuno). Al contrario di quello che si potrebbe pensare l'arrampicata è invece uno sport completo e sicuro che possono praticare tutti, bambini compresi.

In città sono tante le palestre indoor dove praticare l'arrampicata. La Rock Spot, Passaggio Obbligato, la Way Out e la Tonic di via Mestre. Ma con l'arrivo della bella stagione torna la possibilità di spostarsi di qualche chilometro per arrampicare outdoor. Vicino Lecco ci sono numerosi spot. Tra i più famosi quello di Galbiate, la falesia più comoda da Milano (e spesso affollatissima). Belle scalate di tutti i livelli. Le facili[V+, VI] sono un po' da cercare nei vari settori (sempre in evoluzione). Un nuovo parcheggio (enorme) sopra la cava permette l‟accesso in 5 min. In Valsassina la Rocca di Baiedo, bellissima falesia che merita una visita anche solo per la passeggiata. Molti monotiri di vario livello [V,VII] e qualche vietta di 3/4 tiri abbordabile (tipo “via della pera” [IV+]).

Con vista sul lago (lato Como) c'è la Falesia di Carate Urio, mediamente dura, ma qua e la esistono tirelli da principianti. Anche a Menaggio, il posto ideale per famiglie, bordo lago con caratteristiche varie di scalata anche con qualche linea facile. Sole al mattino ombra pomeriggio. Dall'altro lato, zona molto frequentata anche durante i mesi invernali, c'è Lariosauro, nutrita sezione di monotiri subito dopo Lecco (si parcheggia alla fine della cittadina).

Se volete esagerare spostatevi in Valtellina, a Sasso Remenno (Val Masino), la palestra perfetta. Oggi richiodata a resina attira gli appassionati di scalata di tutti i livelli. Ne avevamo parlato dettagliatamente anche sul vecchio Outdoorblog. La valle è bellissima anche dal punto di vista paesaggistico. Qui si pratica il bulder, l'arrampicata su massi senza corda. Così voi arrampicate, e la vostra ragazza pisola su bellissimi prati. Sempre in Valtellina c'è Sassella, di facile accesso e dai tiri molto tranquilli (ma anche molto corti). Il vero entry level del principiante che se ne frega della vista statale.

In provincia di Varese belle le pareti a margine lago Maggiore a Laveno. Clima molto temperato (ci crescono anche delle palme) e molte vie di media difficoltà. Accesso molto facile, si parcheggia la macchina prima dell'Eremo di Santa Caterina del Sasso, che vale una visita: abbarbicato su uno strapiombo di parete rocciosa a picco sul lago, è sicuramente uno degli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. Naturalmente se avete qualche suggerimento ditecelo nei commenti. Alè.

  • shares
  • Mail