Confesercenti: Milano non è sicura

Si, l’ho pensato anch’io quando ho visto il caffè aumentare inesorabile, i prezzi raddoppiare con l’arrivo dell’euro, e bevuto un Negroni (su cui calcolo il mio indice Big Mac) passato da settemila lire a sette euro, a star stretti. Loro però, gli esercenti, non intendono questo genere di rapina: parlano proprio di sicurezza.

Secondo Pietro Rosa Gastaldo, direttore di Confesercenti, Milano è una città «insicura e in certi luoghi pericolosa» almeno a quanto riporta Affari Italiani. Probabile, forse, chi può dirlo. Gastaldo continua affermando che «non è con l'autodifesa che si affronta il tema della lotta alla criminalità e della delinquenza» il tutto riguardo ai corsi di autodifesa proposti dal Comune per i commercianti. E su quello ha ragione in pieno.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: