Grossisti cinesi: la Lega Nord a Gratosoglio

Stamattina, come riportato da Affari Italiani, la Lega Nord ha iniziato le "consultazioni popolari" a Gratosoglio riguardo al trasferimento dei grossisti cinesi nella zona. Nessuno vuole i cinesi: in Paolo Sarpi nessuno li vuole più. Giusto: finchè per gli immobili della zona offrivano cash il doppio rispetto al valore di mercato, erano i benvenuti.

A Gratosoglio, non se ne parla; come potete leggere su Il Giornale, o vedere in un qualunque servizio del Tg3 Regione. Le promesse del Comune di risolvere alcuni problemi del quartiere in cambio della sistemazione per i grossisti, non fanno breccia nei cuori degli abitanti. I quali, forse a ragione, temono che una situazione già degradata peggiori.

Chi sono i colpevoli della situazione che ha portato agli scontri di ormai quasi un anno fa? Tutti e nessuno? Il Comune che ha lasciato proliferare per anni una situazione diventata poi ingestibile? Una minoranza poco disposta ad aprirsi verso l'esterno?

Foto: Luca Gandolfi

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: