Expo 2015: un progetto serio o la solita propaganda?

A Milano si fa un gran parlare della candidatura cittadina per l'Esposizione universale del 2015. Il sindaco Moratti sta reclutando sponsor, dai cinesi al presidente del Consiglio Prodi; e in effetti un progetto ben costruito potrebbe portare notevoli benefici alla città, soprattutto sotto il profilo degli investimenti pubblici.

Dopo il pasticcio della candidatura olimpica - prima sbandierata, poi sospesa, poi rilanciata e alla fine ritirata definitivamente - il rischio è di ripetere chiacchiere vuote, senza concludere niente. Mentre Milano, proprio per la sua storia e il suo ruolo economico e fieristico, potrebbe essere un ottimo candidato per l'Expo. E allora?

Sta di fatto che sul sito ufficiale del Bureau international des Expositions non c'è traccia di Milano: sarà una candidatura clandestina?

Per di più in campo c'è anche Torino, che anzi è stata lanciata in anticipo e va avanti - forte del successo olimpico - nonostante la concorrenza lombarda.

Scelta italiana a parte, la Turchia con Izmir, il Marocco e la Polonia hanno già lanciato le proprie candidature ufficiali. I turchi hanno anche un sito Internet di promozione. E noi?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: