A rischio la stagione estiva per la piscina del Saini

La vasca da 50 metri è chiusa da dicembre per lavori all'impianto di riscaldamento. Nessuna certezza sulla data di riapertura per la prossima estate.

Apprendiamo da una lettera al Corriere che la piscina del centro sportivo Saini, quello dietro al parco Forlanini, non riaprirà la sua vasca da 50 metri in vista della prossima stagione estiva. La piscina era stata chiusa da Milano Sport nel mese di dicembre per un guasto all'impianto di riscaldamento: avrebbe dovuto riaprire il prossimo giugno, ma fino ad ora non esiste una data ufficiale e lo stesso personale non sa dare indicazioni certe in merito.
Per chi non la conoscesse, la piscina del centro Saini è una piccola oasi della nostra città: il Saini è un centro d'eccellenza dello sport milanese, qui si può imparare e praticare praticamente ogni sport e la piscina è una delle poche esistenti in cui, anche in piena stagione estiva, si può nuotare in tutta tranquillità. Infatti, anche nelle giornate più affollate, vengono riservate almeno 3 corsie per il nuoto. Provate voi a farlo alla Ponzio o al Lido: verreste travolti da tuffatori improvvisati e da persone urlanti. E, in vista dell'estate, non ci saranno altri posti dove si potrà nuotare, contando che saranno in tanti a rimanere in città perché di soldi non ce n'è.
La situazione delle piscine milanesi non è delle migliori: gli impianti sono vecchi, in gran parte da ristrutturare e anche la Saini non fa eccezione. In vista di Expo occorrerebbe lavorare per offrire ai cittadini servizi pubblici sempre migliori, anche per cercare di accogliere al meglio i "milioni" di turisti che invaderanno Milano. E i servizi pubblici, in questi ultimi tempi, hanno un po' fatto storcere il naso ai milanesi: dalle piscine fatiscenti ai mezzi fermi il primo maggio dopo le 19 e 30.
Insomma, occorre che qualcuno al Comune si smuova e capisca che Expo è l'unica occasione per cambiare davvero la nostra città in meglio, per tutti.

  • shares
  • Mail