Ubriachi al volante dopo la discoteca

Una notizia che non sconvolge più di tanto chi conosce il mondo delle discoteche e dei locali notturni: la metà dei ragazzi usciti dalle discoteche non supera il test alcolemico. L'età media di chi assume alcolici si è sensibilmente abbassata e per qualcuno è una vera e propria emergenza sociale da contrastare con ogni mezzo, repressivo ed educativo. Intanto i risultati della ricerca condotta in 28 discoteche cittadine dall'Associazione Ala, resi noti ieri, gettano benzina sul fuoco.

Una ricerca fatta sul campo grazie a solerti volontari che fuori dalle discoteche hanno intervistato e fatto il test dell'alcol 758 ragazzi in procinto di prendere l'auto dopo una notte di sballo. Il 46% supera la soglia degli 0.5 grammi di alcol per litro di sangue (per un uomo di 70 kg bastano 3 bicchieri di vino), e il 24 dichiara di aver assunto droghe nel corso della serata. La ricerca sarà presentata il 2 aprile alla discoteca Hollywood.

Appresi i risultati l'assessore alla Salute, Giampaolo Landi, propone un tavolo per coordinare campagne sociali, controlli in strada e interventi mirati per garantire il rispetto della legge che vieta la vendita degli alcolici dopo le 2. De Corato gongola con l'aumento delle pattuglie da 12 a 18. I vigili per contro lamentano la diminuzione degli agenti a bordo da 3 a 2 e minacciano di boicottare la Stramilano (il 6 aprile).

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: