Il verde a Milano: il Comune pianta 6.700 nuovi alberi

Una risposta alle polemiche sollevate dal taglio degli olmi in via Mac Mahon. E per il futuro: "Guarderemo sempre più alla biodiversità".

È un po' la risposta del Comune alle tante polemiche scatenate dalla decisione di tagliare i 180 olmi di via Mac Mahon: negli ultimi sei mesi - quindi nella stagione della piantumazione - sono stati sistemati 6.765 nuovi alberi. Un numero ampiamente superiore ai 4mila esemplari degli ultimi due anni.

Qualche esempio: 1.494 nuovi alberi sono spuntati in zona 6 - tra Famagosta e Lorenteggio -; parecchi innesti anche in Zona 8 - tra la montagnetta di San Siro e villa Scheibler a Quarto Oggiaro -; in Zona 5 i lavori si sono concentrati su Parco Ravizza e via Dei Missaglia. Ma, ovviamente, non si è trascurato il centro: 500 nuove chiome, interventi importanti al Parco Sempione e i giardini di Porta Venezia.

Per il futuro, la novità più importante viene annunciata dall'assessore al Verde Chiara Bisconti: "Non guarderemo più solo alla funzione ornamentale, ma anche alla biodiversità". Il Comune si impegna e, a quanto pare, i cittadini rispondono subito: "Le richieste di curare un'aiuola sotto casa sono triplicate in un anno, da 20 a 60. E nel 2013 già adesso sono 22".

Ma quali sono gli alberi più diffusi in città? Al primo posto gli aceri (25mila), al secondo posto i platani (21mila), al terzo posto i tigli (15mila).

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: