Nuovo sgombero al campo nomadi di Bovisasca

Dalle prime ore della mattina, polizia locale e polizia, stanno effettuando controlli presso il campo nomadi di Bovisasca. Alcune baracche sono state abbattute, una decina, e un centinaio di persone sono state controllate, di queste, al momento, quattro sono state accompagnate in questura perchè prive di documenti.

Intanto, il Vicesindaco De Corato propone una sistemazione temporanea per tutti coloro che rimarranno senza casa, si parla di hangar inutilizzati del demanio militare e spazi della Provincia, oltre a quelli che potrà individuare il Comune. Parte delle dichiarazioni di De Corato, tratte dal sito del Comune di Milano:

"Rinnoviamo pertanto l’appello al Prefetto Lombardi e al Presidente Penati affinché si prodighino per mettere a disposizione hangar militari o stabili del demanio statale o provinciale. Nel momento in cui verrà trovata la soluzione, ricerca che non deve gravare solo sulle spalle del Comune di Milano gli allontanamenti devono scattare rapidamente, anche perché Asl e Arpa hanno chiesto ripetutamente di intervenire dato che l’area è inquinata da arsenico. Ed è pertanto inutile la manovra in atto dei centri sociali che mi risulta stiano cercando di organizzare un resistenza con gli 800 rom”

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: