Porta Nuova, arrivano gli emiri: Qatar Holding acquista il 40% della società

Gli emiri entrano nel piano di sviluppo immobiliare da oltre due miliardi di euro

E fu così che avevamo ragione noi - poveri mortali -. Noi, cittadini comuni, che non riusciamo a permetterci un affitto a Milano, figurarsi se possiamo acquistare un costosissimo appartamento nei nuovi quartieri 'in' di Milano. Come Porta Nuova ad esempio.

Lo si sospettava anni fa, e solo oggi, con la crisi che impera, nemmeno i 'ricchi cumenda' decidono di investire nei progetti delle archistar. Ma chi può salvare questo piano di sviluppo immobiliare da oltre due miliardi di euro che sta sorgendo tra Garibaldi e Repubblica?

Ecco chi: gli emiri.

Come leggiamo sul Corriere il fondo Qatar Holding ha ufficializzato ieri l'acquisto del 40% di Porta Nuova, il piano di sviluppo immobiliare da oltre due miliardi di euro.

Manfredi Catella, ad di Hines Italia (società capofila di Porta Nuova) ha commentato:

"Agli occhi del mondo è arrivata un'immagine di Milano vincente, competitiva, solida e affidabile. La società si conferma come un'importante piattaforma domestica d'investimento e gestione per conto di investitori nazionali e internazionali. Il territorio è la risorsa naturale più importante che abbiamo. Territorio nel suo significato più ampio: paesaggio, turismo, qualità, salute, università...Solo valorizzando le nostre ricchezze possiamo riattivare un motore strategico per la ripresa del Paese"

Sarà, ma la crisi del settore non va comunque persa di vista.

  • shares
  • Mail