Stop ai graffiti all'ospedale di Niguarda


Se abitate a Milano nord, o se vi è capitato di passare lungo via Benefattori dell'ospedale, avrete notato che il muro di cinta dell'ospedale di Niguarda è cosparso di tag illeggibili, scritte di amore verso "la cumpa" della "plaza", graffiti di vario genere. E anche un piccolo tocco poetico:"Dio quando ci guarda, sorride".

Pare che finalmente ci si sia decisi a a dare una pulita, visto che oggi, in presenza del presidente dell'AMSA partiranno i lavori di rimozione delle scritte. Mentre continuano i lavori di ammodernamento del vecchio Niguarda, sempre più rabberciato, e di cui ci eravamo già occupati in passato.

Ma quanto durerà il bianco dei marmi delle mura di cinta? Per me poco. Qualche chilometro di palizzata bianca rappresenta per un writer più o meno quello che rappresenta una ninfomane in un braccio di ergastolani. Un sogno che diventa realtà.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: