I milanesi promuovono ATM: gradimento sempre più alto

Per i servizi di trasporto pubblico milanese il gradimento medio è di 7,1. Ottimi i giudizi sulla metro M5 e sul bus 73. La 91 si riconferma il mezzo più odiato

Una città moderna e efficiente si misura anche dall'efficienza dei mezzi pubblici. A Milano non siamo messi male. Lo confermerebbe l'indice di gradimento di chi viaggia su tram e metro; un buon 7,1 (su una scala da 1 a 10). Questo secondo l'ultimo sondaggio condotto dall'Istituto Piepoli per conto dall'azienda del trasporto pubblico. Un ottimo risultato, se confrontato con le rilevazioni degli scorsi anni (nel 2008 era 5,9).

Con un campione di 2500 passeggeri partecipanti al sondaggio, il 53% ha valutato il servizio di trasporto pubblico con un voto compreso tra 6 e 7, mentre il 38% con un voto compreso tra 8 e 10. In pratica una valutazione positiva condivisa dal 91% degli intervistati. Solo l'1% dei votanti si espresso con valutazioni oscillanti dall'1 al 3, mentre l'8% tra il 4 e il 5.

Le linee più apprezzate. Sul podio della soddisfazione c'è l'avveniristica M5, la nuova linea della metropolitana, con un 8,9 come valutazione media. In crescita la M1 (dal 7,3 del 2012 al 7,5 dello scorso aprile) e la M3 (dal 7,1 al 7,8). L'unica a registrare un calo di gradimento è la M2, che si attesta su un 6,5 (nel 2012 era a 6,7).

Punteggio in crescita anche le linee di superficie, che conquistano il 6,8. Se rimane stabile il 7 degli autobus (con il podio della 73, l'autobus che collega San Babila a Linate, che ottiene un 8,2), cresce il voto medio dei tram (da 7 a 7,1) e delle filovie (da 5,5 a 5,8) che rimangono comunque fanalino di coda. La 91 per esempio, anche quest'anno è la peggiore delle linee di superficie con una valutazione media di 5,4 (4,7 nel 2012).

Migliora il servizio. Stando al giudizio del campione di passeggeri intervistato, migliorano fattori di qualità del servizio come la regolarità e la puntualità dei mezzi (dal 6,6 del 2012 al 6,8), la frequenza (da 6,6 a 6,9), la pulizia (che vede riconfermarsi un 6), la facilità di acquisto dei biglietti (da 7,6 a 7,8), le tabelle elettroniche alle fermate (da 7,1 a 7,4) e i servizi web (da 6,9 a 7,2).

  • shares
  • Mail