Due anni di Giunta Pisapia, il Sindaco scrive alla città: avanti nonostante le difficoltà

Oggi il sindaco Pisapia traccia un bilancio con una lettera al Corriere in cui spiega successi, difficoltà e previsioni per il 2015.


Due anni della giunta arancione. Oggi il sindaco Pisapia traccia un bilancio con una lettera pubblicata oggi sul Corriere in cui spiega successi, difficoltà e quello che potrebbe accadere da qui al 2015. L'attualità impone con forza una riflessione sul buco di bilancio che imporrebbe l'aumento dell'IRPEF, ipotesi al momemento ancora congelata: "non abbiamo voluto cedere alle logiche di bilancio e, lo diciamo con forza, se la battaglia affinchè rimangano ai comuni gli introiti dell'Imu andrà a buon fine, potremo davvero guardare al futuro con animo tranquillo".

E ancora Milano motore economico del Nord che resiste alla crisi meglio di qualunque altro comune italiano: "abbiamo la consapevolezza che, nelle condizioni date, stiamo facendo il massimo possibile. Milano, anche grazie ai nostri contributi per le start-up e per i giovani, sta resistendo alla crisi meglio di ogni altro luogo del Paese".

E poi il welfare, punto di forza della giunta arancione: "Per due anni abbiamo salvaguardato i redditi più bassi in ogni modo, abbiamo dato ospitalità ai senza casa per evitare tragedie nei periodi di grande freddo e, con la Fondazione welfare, abbiamo aiutato singoli e imprese".

Tra le righe non manca una stoccata all'ex giunta PDL sul tema EXPO: "Due anni fa Milano stava perdendo la sua scommessa internazionale, bloccata da litigi e consulenze milionarie. Con pragmatismo, senza steccati ideologici, assumendoci le nostre responsabilità e facendo le nostre scelte, abbiamo rimesso Expo in carreggiata e ora tutti riconoscono che l'Esposizione Universale sarà la nostra grande speranza per il futuro".

  • shares
  • Mail