Pestaggio tra spacciatori all'Isola: ma non bastava abbattere la Stecca?

immaginecorriere

Da un anno ormai, della Stecca degli Artigiani all'Isola, non c'è più niente. Ma niente: neanche i muri di cinta, di cui uno, dipinto da Anais, stupendo. Niente, tutto abbattuto. Perchè? Perchè c'era degrado, una di quelle parole simbolo di questi anni. Perchè c'era la gente che spacciava. Perchè nigeriani, maghrebini, senegalesi, si trovavano bene tra quei muri di mattoni rossi un pò alla Dickens di quel residuato di archeologia industriale.

La soluzione, per far tornare il quartiere vivibile era una sola. Abbattere tutto. E così è stato: se passate da via De Castilia, non vedrete più niente. Però poi succedono le risse tra spacciatori, di cui potete leggere qui su ViviMilano. Ma allora cosa bisogna fare per rendere vivibile di nuovo l'Isola? Oppure ancora meglio, c'è qualcuno di voi che ci abita e vuole raccontare com'è la situazione?

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: