Moratti vende l'Inter all'indonesiano Thohir? Partite le trattative

260 milioni per avere l'80% della società, è l'offerta. Il patron nerazzurro preferisce un passaggio di consegne più soft. Ma questa volta l'operazione potrebbe andare in porto.

Questa potrebbe essere davvero la volta che Massimo Moratti decide di passare la mano della proprietà dell'Inter. L'offerta dell'indonesiano Erick Thohir è sul piatto, i due si sono incontrati nella villa di Imbersago lunedì pomeriggio e hanno provato a limare le divergenze. Che però non sono cosa da poco.

Thohir vuole comprare subito l'80% dell'Inter, vuole la quota di maggioranza e in maniera abbondante. E per questo ha messo sul piatto un'offerta da duecentosessanta milioni di euro, che potrebbero salire di una ventina per arrivare al 100%. Ma Moratti è contrario a una mossa così drastica, preferisce un passaggio di consegne più soft, che parta da una cessione del 20% delle quote della società.

Messa così, sembrano due posizioni inconciliabili, ma un punto di compromesso si potrebbe raggiungere senza particolari difficoltà: Thohir è disposto ad acquistare solo il 20% a patto che questa percentuale salga drasticamente nel giro di un paio d'anni. Il tutto permettendo a Moratti - in entrambi i casi - di restare nominalmente alla guida della società ancora per un po' di tempo. Per avere una sponda che li aiuti a gestire il passaggio di consegne, che abbia già rapporti consolidati a livello nazionale e internazionale e pure gli "agganci" necessari per far partire i lavori per il nuovo stadio.

Ma chi è Erick Thorir? 43 anni, magnate indonesiano figlio del co-proprietario di Astra International, che vanta un giro d'affari di 20 miliardi di dollari, si è innamorato del calcio durante i Mondiali fino a decidere l'acquisto del DC United, la squadra di soccer statunitense di Washington. Inoltre possiede una quota dei Philadelphia 76ers, club NBA. L'uomo ha fama di essere tanto concreto, quanto spregiudicato.

Ragion per cui una cessione dilazionata potrebbe essere rischiosa: tra due o tre anni non c'è nessuna certezza che Thohir sia ancora dell'idea di rilevare la maggioranza del pacchetto (almeno a queste cifre), specie se la situazione sportiva e conseguentemente economica non dovesse migliorare. E quindi? Moratti ci sta pensando, anche se sa che più cede agli indonesiani, maggiore sarà il loro potere decisionale nelle scelte del prossimo futuro. E per un uomo innamorato dell'Inter questa è una cessione molto difficile da accettare.

  • shares
  • Mail