Defunti in cenere a Milano: il 60%

Prima o poi tutti siamo chiamati a fare delle scelte difficili: la bara (frassino o acero?), la tomba (in marmo di Carrara con scultura postmoderna?), il vestito (su misura o ordinario), il posto per l'eventuale veglia e molto altro ancora.

Invece si scopre che, almeno a Milano, le cremazioni superano le inumazioni. Segno dei tempi. L'austerità si fa sentire anche sul business della morte e anche i risparmi per la "degna sepoltura" vengono erosi dal carovita. Non si spiega in altro modo il fatto che lo scorso anno, il 2007, sono stati cremati 7800 corpi, superando largamente le inumazioni. Quest'anno, secondo le stime, 6 morti su 10 saranno cremati. Un primato italiano ed europeo sottolineato durante l’ultimo meeting europeo della European federation of funeral services (Effs) completamente dedicato alla cremazione. Milano dunque sottolinea ancora una volta la sua vocazione pragmatica. I milanesi non hanno troppo tempo da perdere e soldi da spendere.

Giusto per rimanere in tema sul sito www.cremazione.it si scoprono cose molto interessanti. Per esempio che sono moltissime le persone che non riescono a dare corso alla volontà - espressa in vita dai loro cari - di dispersione delle ceneri o di affidamento delle stesse per la loro custodia a causa di una legislazione ancora confusa. E ancora trovate la storia della cremazione in Italia e notizie utili sui siti, la dispersione, le tariffe e le norme.

E voi preferite una degna sepoltura o una veloce cremazione? E, nell'eventualità, dove vi piacerebbe che le vostre ceneri vengano disperse?

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: