Il Tar boccia il ricorso contro l'Ecopass

Niente da fare, è stato ufficialmente bocciato il ricorso presentato dall'Osservatorio di Milano contro l'ecopass. Massimo Todisco, vulcanico presidente dell'associazione, muoveva critiche tutto sommato sensate contro il provvedimenti partito nello scorso gennaio. Utopia sperare di farcela in Tribunale contro il Comune? Forse. Ecco cosa spiegava in occasione dell'udienza per il ricorso:

una tassa che non riduce l'inquinamento (un giorno di targhe alterne o una domenica a piedi, bloccando trecento mila macchine hanno un'efficacia pari ad un mese di Ecopass), colpisce i ceti più deboli, famiglie a monoreddito, lavoratori stranieri, pensionati e piccoli commercianti artigiani, ed è immorale in quanto, con questa tassa il Comune vende la licenza di inquinare quindi la salute dei cittadini, che la Costituzione, nell'articolo 32, considera un valore senza prezzo

In ogni caso, gli hanno dato torto, e ci teniamo l'Ecopass, anche se lo stesso Todisco non si è arreso e proporrà di ricorrere al Consiglio di Stato.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: