Il rumoroso addio di RockFM

Era stato annunciato, ed è puntualmente accaduto. La storica emittente di via Locatelli ha chiuso sabato scorso alle 18. Non si può dire però che se ne sia andata senza fare rumore, perché il countdown è stato scandito alla grande: decine di ospiti del panorama musicale e radiofonico (italiano e non) passati a salutare ai microfoni nell’ultima settimana, una diretta non-stop con tutti i DJ della storia della radio nelle ultime 24 ore, e nell’ultima ora un ultimo saluto individuale da parte di ognuno dei dieci membri dello staff, con le voci spesso rotte dal pianto.

Non esattamente una cosa che si sente tutti i giorni nell’etere. Nei saluti finali tanta commozione, ma anche molta rabbia verso chi non ha saputo capire, non ha voluto vedere il valore e le potenzialità del progetto RockFM. L’ultima canzone programmata? “This love” dei Pantera, poi i DJ hanno imbracciato gli strumenti per un’esibizione live in studio di “Keep on rockin’in the free world” di Neil Young. Infine, sono scesi con gli strumenti in strada per condividere gli ultimi momenti a diretto contatto con le centinaia di fan accorsi da un po’ dovunque che stazionavano da ore ormai in via Locatelli.

La radio si è spenta così, al suono di centinaia di persone che intonavano l'anthem del buon Neil Young e invocavano il nome dei DJ. Potete farvi un’idea guardando il video. Finite le celebrazioni, resta il dubbio: quale altra radio, se chiudesse oggi, sarebbe salutata con altrettanto affetto?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: